Ulica:

Localita:

C.A.P.

mi piace
  Contatto
   Editore
   Redazione
  
  „...ovunque dove si lavora il legno...”
Prodotti e componenti
Difficili da impregnare
dimensione 
Il Larice Siberiano è una specie notevolmente più leggera dalla maggior parte delle specie di legno esotico impiegati all’esterno, tuttavia a causa delle caratteristiche può essere impiegato con successo nell’architettura da giardino. Il Larice Siberiano è un legno leggero, che dopo avere raggiunto l’umidità di 12% si caratterizza dalla densità ad un livello di 590 kg/m3. In confronto al larice europeo, il legno in oggetto ha dei valori di ritiro simili – medi che testimoniano il valore medio di ritiro e della moderata capacita di distorsione. Le proprietà meccaniche del legno del larice siberiano, in confronto a quello europeo sono più favorevoli. La resistenza alla contrazione lungo le fibre ammonta mediamente a 65 MPa, e del larice europeo a 53 MPa. La resistenza alla contrazione statica nel primo caso ammonta intorno a 112 MPa, e nel secondo caso – intorno a 84 MPa. 
Fragment elewacji budynku z drewna modrzewia syberyjskiego. Fot. M. Szczsna
I parametri favorevoli di resistenza hanno deciso sull’impiego di questo materiale sia nelle applicazioni interne che esterne. Un fattore determinante di utilità del legno di larice siberiano per la produzione di segato ed in seguito di semilavorati è l’influenza dei difetti del legno, come la nodosità, le distorsioni, le incrinature ecc. Una gran parte degli alberi di larice, crescenti in condizioni climatiche non favorevoli (principalmente nella Siberia orientale), mostrano un elevato livello di difettosità, come marciume, convergenza, nodosita. Il larice siberiano proveniente da queste regioni è impiegato in particolare nella lavorazione chimica. In Polonia il legno di larice siberiano è impiegato soprattutto nell’architettura da giardino in forma di pergolati e recinti. Negli ultimi anni ha ottenuto un successo come materiale destinato per le facciate esterne e per la produzione di finestre e terrazze.   
Magdalena Szczsna, Agnieszka Jankowska

Difficili da impregnare

Il Larice Siberiano è una specie notevolmente più leggera dalla maggior parte delle specie di legno esotico impiegati all’esterno, tuttavia a causa delle caratteristiche può essere impiegato con successo nell’architettura da giardino. Il Larice Siberiano è un legno leggero, che dopo avere raggiunto l’umidità di 12% si caratterizza dalla densità ad un livello di 590 kg/m3. In confronto al larice europeo, il legno in oggetto ha dei valori di ritiro simili – medi che testimoniano il valore medio di ritiro e della moderata capacita di distorsione. Le proprietà meccaniche del legno del larice siberiano, in confronto a quello europeo sono più favorevoli. La resistenza alla contrazione lungo le fibre ammonta mediamente a 65 MPa, e del larice europeo a 53 MPa. La resistenza alla contrazione statica nel primo caso ammonta intorno a 112 MPa, e nel secondo caso – intorno a 84 MPa. I parametri favorevoli di resistenza hanno deciso sull’impiego di questo materiale sia nelle applicazioni interne che esterne. Un fattore determinante di utilità del legno di larice siberiano per la produzione di segato ed in seguito di semilavorati è l’influenza dei difetti del legno, come la nodosità, le distorsioni, le incrinature ecc. Una gran parte degli alberi di larice, crescenti in condizioni climatiche non favorevoli (principalmente nella Siberia orientale), mostrano un elevato livello di difettosità, come marciume, convergenza, nodosita. Il larice siberiano proveniente da queste regioni è impiegato in particolare nella lavorazione chimica. In Polonia il legno di larice siberiano è impiegato soprattutto nell’architettura da giardino in forma di pergolati e recinti. Negli ultimi anni ha ottenuto un successo come materiale destinato per le facciate esterne e per la produzione di finestre e terrazze.