Ulica:

Localita:

C.A.P.

mi piace
  Contatto
   Editore
   Redazione
  
  „...ovunque dove si lavora il legno...”
Economia e mercato
Opublikowano w wydaniu Nr 2 (181) Luty 2012
Sono sempre meno gli stabilimenti che esprimono la prontezza di ricevere gli studenti per esercitazioni pratiche! Negli ultimi quattro anni il numero delle scuole che eseguono lo studio della professione nei campi legati al settore del legno e dei mobili è diminuito della metà. Nl 2007 abbiamo attualizzato, come casa editrice – organizzatore del Concorso “Wyczarowane z drewna”, il database delle scuole, che offrivano questo diti di insegnamento, la lista comprendeva 528 scuole.
Alla fine dell’anno corso i nostri rappresentanti hanno contattato nuovamente queste scuole e solamente 291 conducolo le classi che insegnano la professione principalmente di falegname e tapezziere.
Non ci sono giovani interessati ad apprendere tali mestieri – spiegavano i direttori delle scuole. - Ogni anno abbiamo sempre mento interessati, per cui creiamo classi con profilo diverso.
Opublikowano w wydaniu Nr 2 (181) Luty 2012
Il Comitato del Legno UNECE (United Nations Economy Council Europe) prevede nel 2012 in Europa un leggero aumento del consumo e della vendita dei prodotti in legno. Le isole verdi sulla cartina del legno dell’Europa devono essere la Germania e la Polonia. Ogni aumento provoca ottimismo, tuttavia nel caso delle previsioni non è garantito. Lo stesso riguarda le previsioni comunicate ad Antalya in Turchia durante l’incontro annuale del Comitato del Legno UNECE per quanto riguarda il consumo dei prodotti in legno e in carta nella zona: Europa, America Settentrionale, Federazione Russa, Stati ex Unione Sovietica. Nel 2011 l’aumento ammontava a circa 0,8 proc., ma già nel 2012 supererà l’1 %. Contemporaneamente nello stesso periodo la produzione deve aumentare rispettivamente di 1,5 e 1,7 % il che non è un’informazione positiva.